01Mar

Il Surriscaldamento del Motore Turbo

Quando chiedi il massimo al tuo motore c’è sempre il rischio di un surriscaldamento. E’ una situazione particolarmente pericolosa perché l’alta temperatura può compromettere in modo permanente le prestazioni.

Il Surriscaldamento

Un motore surriscaldato rischia molto. La temperatura elevata compromette il funzionamento di tutte le componenti e causa danni permanenti. I consigli sono molti ma il più valido è sicuramente quello di non spegnere completamente il veicolo. Il motore spento può raffreddarsi solo in modo passivo. In questo modo aumenta il rischio di deformare permanentemente alcune parti delicate. Inoltre si interrompe il flusso del lubrificante proprio mentre il motore ne ha più bisogno. Infatti l’olio è l’unica cosa che impedisce il grippaggio durante un surriscaldamento. Lasciando fermo l’olio nei tubi lo esponi a temperature sufficientemente alte da guastarlo. Di conseguenza al prossimo avvio otterresti solo di grippare sui punti di contatto rimasti a secco. Non puoi continuare a guidare e non puoi fermare il motore. Ma allora cosa fare?

Evitare i Danni da Surriscaldamento

Se sei stato previdente, dovresti aver montato la pompa di mantenimento della pressione per l’olio. In tal caso basta arrestare la marcia del veicolo: la pompa terrà il lubrificante in circolo limitandone il surriscaldamento e la produzione di residui carboniosi nelle turbine. La pompa riesce a proteggere il motore perchè ritarda la cottura dell’olio e contemporaneamente assicura un cuscinetto protettivo tra le parti surriscaldate. Dopo essere sopravvissuto a un evento tanto traumatico il motore non è ancora al sicuro. Come abbiamo detto c’è il rischio di gripparlo con la prossima accensione. Ecco che la pompa anticipa il pericolo ed evita che cavitazioni e scompensi della lubrificazione danneggino la meccanica.